Viva Zapatero!

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Un documentario satirico di Sabina Guzzanti

LIBRO + DVD

Con la proposta per un'iniziativa di legge popolare per liberare la RAI dal controllo dei partiti

"Spero vivamente che Viva Zapatero!possa contribuire alle battaglie per la libertà d'espressione e che faccia crescere la consapevolezza di quanto sia importante l'indipendenza dell'informazione dalla politica, nella vita di ciascuno di noi."
? SABINA GUZZANTI

Quindici minuti di applausi alla prima proiezione hanno trasformato Viva Zapatero!di Sabina Guzzanti nel caso più clamoroso della scorsa Mostra del Cinema di Venezia. Un documentario satirico che punta l'indice su uno dei peggiori scandali dell'Italia di questi anni: l'impossibilità di esprimere liberamente le proprie opinioni, quando queste sono sgradite ai poteri. E poiché nell'Italia di Berlusconi il potere politico e quello dell'informazione coincidono, si tratta di un'impossibilità quasi totale, anche se la censura spesso si maschera da minaccia giudiziaria. Questa, almeno, è stata l'esperienza della trasmissione televisiva Reperto Raiot di Sabina Guzzanti, cancellata senza reali motivi dalla Rai dopo la prima puntata, nel novembre del 2003. Da quell'esperienza, Sabina Guzzanti è partita per realizzare il suo documentario sulla libertà di espressione e di satira: un'inchiesta vera e propria, ricca di interviste a giornalisti come Enzo Biagi o Ezio Mauro, politici e attori italiani come Dario Fo, Beppe Grillo o Paolo Rossi e protagonisti della satira in altri Paesi europei. Ma è anche l'occasione per sfoderare direttamente le armi della satira: un documento drammatico e esilarante sulla condizione nella quale siamo costretti da anni; tanto consolidata, ormai, che spesso ci dimentichiamo addirittura di esserne vittime.

IL DVD, di 200 minuti, propone la versione integrale del film Viva Zapatero! e 2 ore di contributi extra, con le interviste originali complete e gli altri materiali di lavoro del film.

IL LIBRO, attraverso un'intervista a Sabina Guzzanti e un saggio del giornalista e studioso di cinema Luca Bandirali, analizza le reazioni della stampa italiana a Viva Zapatero!, le ragioni "politiche" dell'entusiasmo, dell'indifferenza e della rabbia. In appendice, una riflessione di Riccardo Giagni, autore delle musiche del film, e il testo del progetto di legge di iniziativa popolare per liberare la tv pubblica dal controllo dei partiti.

Viva Zapatero! è molto più che una caso cinematografico: è un documento impressionante sull'immobilità del nostro Paese di fronte alla necessità di difendere la libertà d'opinione, di critica e di satira. Una situazione prodotta non solo dai politici, ma anche da coloro che gestiscono la gran parte degli strumenti di comunicazione di massa: ne sono una prova ulteriore proprio le reazioni della stampa all'uscita del film. Su tutto questo riflette Sabina Guzzanti in una lunga intervista curata da Luca Bandirali, che pure conduce una ricerca proprio sul modo in cui la stampa italiana nel suo complesso ha accolto Viva Zapatero!. Completano il libro una riflessione di Riccardo Giagni sulle musiche del film e il testo di legge di iniziativa popolare per liberare la Rai dal controllo dei partiti: un modo concreto per cominciare ad affrontare le domande sollevate da Viva Zapatero!.

Un documentario satirico di Sabina Guzzanti

LIBRO + DVD

Con la proposta per un'iniziativa di legge popolare per liberare la RAI dal controllo dei partiti

"Spero vivamente che Viva Zapatero!possa contribuire alle battaglie per la libertà d'espressione e che faccia crescere la consapevolezza di quanto sia importante l'indipendenza dell'informazione dalla politica, nella vita di ciascuno di noi."
? SABINA GUZZANTI

Quindici minuti di applausi alla prima proiezione hanno trasformato Viva Zapatero!di Sabina Guzzanti nel caso più clamoroso della scorsa Mostra del Cinema di Venezia. Un documentario satirico che punta l'indice su uno dei peggiori scandali dell'Italia di questi anni: l'impossibilità di esprimere liberamente le proprie opinioni, quando queste sono sgradite ai poteri. E poiché nell'Italia di Berlusconi il potere politico e quello dell'informazione coincidono, si tratta di un'impossibilità quasi totale, anche se la censura spesso si maschera da minaccia giudiziaria. Questa, almeno, è stata l'esperienza della trasmissione televisiva Reperto Raiot di Sabina Guzzanti, cancellata senza reali motivi dalla Rai dopo la prima puntata, nel novembre del 2003. Da quell'esperienza, Sabina Guzzanti è partita per realizzare il suo documentario sulla libertà di espressione e di satira: un'inchiesta vera e propria, ricca di interviste a giornalisti come Enzo Biagi o Ezio Mauro, politici e attori italiani come Dario Fo, Beppe Grillo o Paolo Rossi e protagonisti della satira in altri Paesi europei. Ma è anche l'occasione per sfoderare direttamente le armi della satira: un documento drammatico e esilarante sulla condizione nella quale siamo costretti da anni; tanto consolidata, ormai, che spesso ci dimentichiamo addirittura di esserne vittime.

IL DVD, di 200 minuti, propone la versione integrale del film Viva Zapatero! e 2 ore di contributi extra, con le interviste originali complete e gli altri materiali di lavoro del film.

IL LIBRO, attraverso un'intervista a Sabina Guzzanti e un saggio del giornalista e studioso di cinema Luca Bandirali, analizza le reazioni della stampa italiana a Viva Zapatero!, le ragioni "politiche" dell'entusiasmo, dell'indifferenza e della rabbia. In appendice, una riflessione di Riccardo Giagni, autore delle musiche del film, e il testo del progetto di legge di iniziativa popolare per liberare la tv pubblica dal controllo dei partiti.

Viva Zapatero! è molto più che una caso cinematografico: è un documento impressionante sull'immobilità del nostro Paese di fronte alla necessità di difendere la libertà d'opinione, di critica e di satira. Una situazione prodotta non solo dai politici, ma anche da coloro che gestiscono la gran parte degli strumenti di comunicazione di massa: ne sono una prova ulteriore proprio le reazioni della stampa all'uscita del film. Su tutto questo riflette Sabina Guzzanti in una lunga intervista curata da Luca Bandirali, che pure conduce una ricerca proprio sul modo in cui la stampa italiana nel suo complesso ha accolto Viva Zapatero!. Completano il libro una riflessione di Riccardo Giagni sulle musiche del film e il testo di legge di iniziativa popolare per liberare la Rai dal controllo dei partiti: un modo concreto per cominciare ad affrontare le domande sollevate da Viva Zapatero!.

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: VARIA
    • Prezzo: 19.50 €
    • Pagine: 120
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA / CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817007757

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...