Suor Giovana della Croce

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Con un saggio di Henry James

"Matilde Serao ha il rato merito e la forza di far sì che, agli occhi del lettore, la fine dei suoi romanzi non coincida con la fine delle storie che essi raccontano."
Henry James

Nel 1890, una legge voluta da Francesco Crispi ordina la soppressione dei conventi di clausura. Da quell'episodio, un decennio più tardi, Matilde Serao prende ispirazione per un romanzo. Suo Giovanna della Croce è una vinta, offesa dalla vita, costretta a subire l'onta suprema di lasciare il romitorio delle "sepolte vive" dove, quarant'anni prima, aveva deciso di rinchiudersi. La privata discesa all'inferno della monaca coincide con il suo ingresso nel mondo. Con pacatezza di scrittura inversa alla straziante drammaticità degli eventi, il romanzo disegna un'ascesi mistica rovesciata di straordinaria efficacia narrativa: una donna vecchia, sola e senza mezzi, inetta alla vita, che si muove con ossessiva ingenuità nel frastuono caotico e colorato di una Napoli indimenticabile, furba e stracciona quanto Suor Giovanna è, flaubertianamente, semplice. Pubblicato nel 1901, salutati dal plauso, tra gli altri, di Benedetto Croce e Leo Spitzer, più volte ristampato, il romanzo è assente in Italia dal 1944, e viene ora proposto con una ricca introduzione di Rosa Casapullo, che ne ricostruisce la genesi e la fortuna.

Con un saggio di Henry James

"Matilde Serao ha il rato merito e la forza di far sì che, agli occhi del lettore, la fine dei suoi romanzi non coincida con la fine delle storie che essi raccontano."
Henry James

Nel 1890, una legge voluta da Francesco Crispi ordina la soppressione dei conventi di clausura. Da quell'episodio, un decennio più tardi, Matilde Serao prende ispirazione per un romanzo. Suo Giovanna della Croce è una vinta, offesa dalla vita, costretta a subire l'onta suprema di lasciare il romitorio delle "sepolte vive" dove, quarant'anni prima, aveva deciso di rinchiudersi. La privata discesa all'inferno della monaca coincide con il suo ingresso nel mondo. Con pacatezza di scrittura inversa alla straziante drammaticità degli eventi, il romanzo disegna un'ascesi mistica rovesciata di straordinaria efficacia narrativa: una donna vecchia, sola e senza mezzi, inetta alla vita, che si muove con ossessiva ingenuità nel frastuono caotico e colorato di una Napoli indimenticabile, furba e stracciona quanto Suor Giovanna è, flaubertianamente, semplice. Pubblicato nel 1901, salutati dal plauso, tra gli altri, di Benedetto Croce e Leo Spitzer, più volte ristampato, il romanzo è assente in Italia dal 1944, e viene ora proposto con una ricca introduzione di Rosa Casapullo, che ne ricostruisce la genesi e la fortuna.

Commenti

Autore


  • Matilde Serao

    Matilde Serao, napoletana, fu giornalista e narratrice di straordinario successo, anche internazionale. Lo testimonia il saggio henry James che, ricostruendo una trama di rapporti culturali quasi igno [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: CONTEMPORANEA
    • Prezzo: 8.60 €
    • Pagine: 272
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817012478
    • ISBN E-book: 9788858657409

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...