Sul senso religioso

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Introduzione di Massimo Borghesi.

Fra tutte le capacità della nostra natura, quella del senso
religioso è evidentemente la fondamentale. Perché tutte
le altre si rivolgono a dei beni particolari, mentre questa
si rivolge al bene finale e conclusivo.

Vengono qui proposti due testi, sconosciuti al grande pubblico, ma attualissimi e di facile lettura. Usciti nel 1957, gli scritti di Giovanni Battista Montini (arcivescovo di Milano e futuro Paolo VI; 1897-1978) e di Luigi Giussani (fondatore di Comunione e Liberazione; 1922-2005), ruotano attorno a un nucleo tematico comune: il senso religioso, inteso come “sintesi dello spirito” (Montini), “capacità della nostra natura” di domandarsi il significato esauriente dell’esistenza e della realtà, suprema categoria della ragione (Giussani).
L’articolata introduzione di Massimo Borghesi situa i due scritti nel contesto culturale, ecclesiale e teologico della seconda metà degli anni Cinquanta, segnato da un crescente processo di secolarizzazione, nel quale si imponeva una rinnovata riflessione sul tema del senso religioso come condizione per poter incontrare l’uomo nelle sue esigenze fondamentali. Superando le strettoie del razionalismo e del fideismo, il cattolicesimo trovava nel senso religioso - riconosciuto come esperienza elementare propria di ogni uomo - la strada per dialogare con l’orizzonte contemporaneo.

Introduzione di Massimo Borghesi.

Fra tutte le capacità della nostra natura, quella del senso
religioso è evidentemente la fondamentale. Perché tutte
le altre si rivolgono a dei beni particolari, mentre questa
si rivolge al bene finale e conclusivo.

Vengono qui proposti due testi, sconosciuti al grande pubblico, ma attualissimi e di facile lettura. Usciti nel 1957, gli scritti di Giovanni Battista Montini (arcivescovo di Milano e futuro Paolo VI; 1897-1978) e di Luigi Giussani (fondatore di Comunione e Liberazione; 1922-2005), ruotano attorno a un nucleo tematico comune: il senso religioso, inteso come “sintesi dello spirito” (Montini), “capacità della nostra natura” di domandarsi il significato esauriente dell’esistenza e della realtà, suprema categoria della ragione (Giussani).
L’articolata introduzione di Massimo Borghesi situa i due scritti nel contesto culturale, ecclesiale e teologico della seconda metà degli anni Cinquanta, segnato da un crescente processo di secolarizzazione, nel quale si imponeva una rinnovata riflessione sul tema del senso religioso come condizione per poter incontrare l’uomo nelle sue esigenze fondamentali. Superando le strettoie del razionalismo e del fideismo, il cattolicesimo trovava nel senso religioso - riconosciuto come esperienza elementare propria di ogni uomo - la strada per dialogare con l’orizzonte contemporaneo.

Commenti

Autore


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: BIBLIOTECA DELLO SPIRITO CRISTIANO
    • Prezzo: 8.20 €
    • Pagine: 140
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817029704

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...