Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Storia di Roma

Livio Tito

Bur
Copertina di: Storia di Roma

VII (libri xxviii-xxx)

Con i libri XXVIII, XXIX e XXX si chiude la sezione della Storia di Roma dedicata al più pericoloso e implacabile nemico di Roma: Annibale. La guerra con i Cartaginesi è entrata in una fase di stallo: i Romani non osano affrontare Annibale, in Italia ormai da anni, il quale però a sua volta non riesce a ottenere un successo decisivo. Nel 204 a.C. il giovane e geniale comandante Publio Cornelio Scipione raduna una flotta e sbarca in Africa, minacciando la stessa Cartagine. Annibale, richiamato dall’Italia, lo affronterà a Zama nella battaglia decisiva, che consegnerà ai Romani la vittoria e il dominio sul Mediterraneo. Il testo, limpidamente tradotto da Bianca Ceva, è illustrato dall’ampio commento di Mario Scàndola. Il ricchissimo repertorio dei nomi e delle cose di tutta la terza deca posto al termine del volume costituisce uno strumento indispensabile per lo studioso e l’appassionato di storia romana.

Libri Correlati

vedi tutti