Storia del fascismo. Da piazza San Sepolcro a piazzale Loreto

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Non vanno dimenticate le cicatrici profonde lasciate nel cuore di una generazione che ha conosciuto o la repressione e l'esilio o l'infanzia irreggimentata? Tutto questo complesso di fatti sono essenziali per comprendere l'Italia contemporanea.
Pierre Milza, Serge Berstein

Interrogarsi sul fascismo significa interrogarsi sulla nostra identità nazionale.
Per questo il Ventennio fascista, anche a sessant'anni dalla sua fine, continua a essere un periodo più discusso che veramente compreso. E molti sono i problemi che oggi rimangono aperti. Questo libro ha il grande merito di osservare la nostra storia con occhio distaccato e imparziale. Dall'Italia del 1918 all'offensiva proletaria e le origini del fascismo, fino all'epilogo della Repubblica di Salò. Esponendo le diverse tesi con chiarezza e senza faziosità o interpretazioni preconcette, i due autori ci fanno capire meglio chi siamo e quali sono le radici dell'odierna repubblica italiana.
Aggiornata bibliografi a per argomenti a cura di Guglielmo Salotti.

Pierre Milza, professore di storia contemporanea presso l'Istituto di Studi politici di Parigi e direttore del Centro di Storia dell'Europa del ventesimo secolo, è autore di numerose opere sulla storia del fascismo e dell'Italia del XIX e XX secolo: Mussolini; Verdi e il suo tempo; Europa estrema: il radicalismo di destra dal 1945 ad oggi.

Serge Berstein è professore presso l'Istituto di Studi politici di Parigi dove dirige il Ciclo superiore di storia del XX secolo ed è autore di numerose opere storiche sull'Europa nel Novecento.

Non vanno dimenticate le cicatrici profonde lasciate nel cuore di una generazione che ha conosciuto o la repressione e l'esilio o l'infanzia irreggimentata? Tutto questo complesso di fatti sono essenziali per comprendere l'Italia contemporanea.
Pierre Milza, Serge Berstein

Interrogarsi sul fascismo significa interrogarsi sulla nostra identità nazionale.
Per questo il Ventennio fascista, anche a sessant'anni dalla sua fine, continua a essere un periodo più discusso che veramente compreso. E molti sono i problemi che oggi rimangono aperti. Questo libro ha il grande merito di osservare la nostra storia con occhio distaccato e imparziale. Dall'Italia del 1918 all'offensiva proletaria e le origini del fascismo, fino all'epilogo della Repubblica di Salò. Esponendo le diverse tesi con chiarezza e senza faziosità o interpretazioni preconcette, i due autori ci fanno capire meglio chi siamo e quali sono le radici dell'odierna repubblica italiana.
Aggiornata bibliografi a per argomenti a cura di Guglielmo Salotti.

Pierre Milza, professore di storia contemporanea presso l'Istituto di Studi politici di Parigi e direttore del Centro di Storia dell'Europa del ventesimo secolo, è autore di numerose opere sulla storia del fascismo e dell'Italia del XIX e XX secolo: Mussolini; Verdi e il suo tempo; Europa estrema: il radicalismo di destra dal 1945 ad oggi.

Serge Berstein è professore presso l'Istituto di Studi politici di Parigi dove dirige il Ciclo superiore di storia del XX secolo ed è autore di numerose opere storiche sull'Europa nel Novecento.

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 10.50 €
    • Pagine: 520
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817001717

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...