Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

no place to hide

Glenn Greenwald

Bur
Copertina di: no place to hide

Edward Snowden e la sorveglianza di massa

premio pulitzer

Il 1° dicembre 2012 Glenn Greenwald, giornalista americano in prima fila nella difesa delle libertà civili, riceve un’email da un certo “Cincinnatus” per un passaggio di informazioni riservate. Qualche mese più tardi quelle “informazioni” sconvolgeranno la politica mondiale, inonderanno telegiornali, quotidiani, siti internet, chiameranno in causa colossi come Google e Facebook, scuoteranno le relazioni tra gli Stati Uniti e i loro alleati: “Cincinnatus”, infatti, è Edward Snowden, il giovane informatico che ha lavorato per la CIA e la NSA, l’Agenzia per la Sicurezza Nazionale, e ha deciso di rischiare la vita per rivelare il più gigantesco programma di sorveglianza di massa mai realizzato. In questo libro Greenwald racconta come in un thriller i primi contatti e l’incontro con Snowden; la serie di scoop con cui il “Guardian” ha pubblicato le carte della NSA; la fuga di Snowden a Mosca; i metodi usati dalla NSA per accedere a cellulari e computer in tutto il mondo; le spaventose implicazioni di quel “sistema finalizzato alla totale eliminazione della riservatezza telematica in tutto il pianeta”. Il più grande caso di spionaggio mondiale degli ultimi anni, una storia sconvolgente che riguarda la sicurezza di tutti noi.

Libri Correlati

vedi tutti