Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Sangue, sesso, soldi

Giampaolo Pansa

Bur
Copertina di: Sangue, sesso, soldi

Le menzogne della storia d’Italia

Controstoria d’italia

De Gasperi? Ha salvato la libertà dell’Italia e non era affatto un lacchè del governo americano. Il Sessantotto? Fu un tragico bluff che ha distrutto la nostra università. Andreotti Belzebù le ha sbagliate tutte? Assolutamente no. Sono solo alcuni dei giudizi che il lettore troverà in questo libro sferzante e controcorrente: dopo aver osservato e vissuto dalla prospettiva privilegiata del giornalismo le trasformazioni italiane dal dopoguerra a oggi, in Sangue, sesso, soldi Giampaolo Pansa fotografa con lucidità e perfidia le traversie del Paese che abbiamo costruito dal 1946 in poi. Con la schiettezza che lo contraddistingue, l’autore sfugge alle paludi di una storiografia al servizio della politica e rivela i lati ambigui di un’Italia che negli ultimi sessant’anni ha creato molto e peccato tanto. E fra vizi e virtù, tragedie e commedie, ci costringe a confrontarci con la natura profonda della nostra Repubblica.

Libri Correlati

vedi tutti