Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Rime (60)

Michelangelo Buonarroti

Bur
Copertina di: Rime (60)

Prefazione di Vinicio Capossela.

Mentre si esprimeva con la sua arte possente, il genio di Michelangelo scriveva sonetti colmi di malinconia. La robustezza titanica di quelle figure e il cupo tormento di questi versi splendono dello stesso, identico amore: quello per la figura umana e per la bellezza di tutto il vivente. Lacerate tra una sensualità straordinaria e un incessante desiderio di purezza, queste Rime si presentano ancora oggi con una potenza espressiva sconvolgente, sostenute da un’immagine o un motivo che si brucia nello spazio di pochi versi.
Vinicio Capossela è stato rapito dai versi di Michelangelo, perché più di tutti gli altri “possono risuonare, avere una fisicità, un corpo musicale”.
La bellezza dolente e fiera delle Rime è dura come la pietra, perché il loro autore fu, nella proporzione più perfetta, gigantesco oltre ogni misura.

Libri Correlati

vedi tutti