Quanto odio (60)

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Prefazione di Tommaso Pincio.

Un amore impossibile, o l’impossibilità dell’amore, anima questo piccolo gioiello di crudeltà letteraria. La storia è semplice: un matrimonio logorato potrebbe essere sconvolto da un sentimento improvviso, nato quasi per caso; la felicità di una nuova relazione sembra vicina. Ma il sentimento nascente non riuscirà a sconfiggere l’avidità, la maldicenza, la crudeltà del mondo, perché l’amore è indissolubile dalla sconfitta e dal dolore, la felicità è irraggiungibile, anche quando appare a portata di mano.
Come intuisce Tommaso Pincio, la scrittura fu per la Ailing una forma di vendetta: “Usava le parole con metodo, per far male. Le mascherava di passioni tumultuose, di batticuori, di quel sentimentalismo eccessivo tipico dei romanzi popolari… ma al fondo restavano quel che erano, lame affilate per lacerare l’anima, punte di coltello che il tempo non ha smussato”.
La sola via d’uscita da queste atmosfere di reclusione e soffocamento, sembra suggerire Zhang Ailing, è l’abbandono di ogni velleitaria speranza d’amore. E la fuga della maestrina di Quanto odio ha proprio il sapore amaro della rinuncia di chi, troppo presto, ha smesso di illudersi che la felicità sia raggiungibile nel mondo reale.

Prefazione di Tommaso Pincio.

Un amore impossibile, o l’impossibilità dell’amore, anima questo piccolo gioiello di crudeltà letteraria. La storia è semplice: un matrimonio logorato potrebbe essere sconvolto da un sentimento improvviso, nato quasi per caso; la felicità di una nuova relazione sembra vicina. Ma il sentimento nascente non riuscirà a sconfiggere l’avidità, la maldicenza, la crudeltà del mondo, perché l’amore è indissolubile dalla sconfitta e dal dolore, la felicità è irraggiungibile, anche quando appare a portata di mano.
Come intuisce Tommaso Pincio, la scrittura fu per la Ailing una forma di vendetta: “Usava le parole con metodo, per far male. Le mascherava di passioni tumultuose, di batticuori, di quel sentimentalismo eccessivo tipico dei romanzi popolari… ma al fondo restavano quel che erano, lame affilate per lacerare l’anima, punte di coltello che il tempo non ha smussato”.
La sola via d’uscita da queste atmosfere di reclusione e soffocamento, sembra suggerire Zhang Ailing, è l’abbandono di ogni velleitaria speranza d’amore. E la fuga della maestrina di Quanto odio ha proprio il sapore amaro della rinuncia di chi, troppo presto, ha smesso di illudersi che la felicità sia raggiungibile nel mondo reale.

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: VARIA
    • Prezzo: 4.90 €
    • Pagine: 108
    • Formato libro: 17 x 12
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817035071

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...