Qualcuno volò sul nido del cuculo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Il bestseller che ha ispirato il film culto con Jack Nicholson. Un capolavoro da 5 premi Oscar.

Nel reparto di un ospedale psichiatrico dell’Oregon, malati inguaribili sono segregati tra pareti impietose e diretti con pugno di ferro da Miss Ratched, la “Grande Infermiera”. Tutti ne sono succubi. Ma un giorno arriva McMurphy, un irlandese cocciuto, spavaldo, allegro e ribelle. Con l’aiuto di Bromden, risveglierà i pazienti ormai avviliti dalle “terapie” e riuscirà a portare una ventata di umanità e di calore… Un grande Kesey, le cui pagine, di volta in volta satiriche e burlesche, tragiche e terribili, lasciano un segno profondo e suonano come una denuncia tremenda e necessaria.

Il bestseller che ha ispirato il film culto con Jack Nicholson. Un capolavoro da 5 premi Oscar.

Nel reparto di un ospedale psichiatrico dell’Oregon, malati inguaribili sono segregati tra pareti impietose e diretti con pugno di ferro da Miss Ratched, la “Grande Infermiera”. Tutti ne sono succubi. Ma un giorno arriva McMurphy, un irlandese cocciuto, spavaldo, allegro e ribelle. Con l’aiuto di Bromden, risveglierà i pazienti ormai avviliti dalle “terapie” e riuscirà a portare una ventata di umanità e di calore… Un grande Kesey, le cui pagine, di volta in volta satiriche e burlesche, tragiche e terribili, lasciano un segno profondo e suonano come una denuncia tremenda e necessaria.

Commenti

Autore


  • Ken Kesey

    è originario dell’Oregon e si è laureato in letteratura drammatica. Da questo eccezionale romanzo l’omonimo film di Miloš Forman, interpretato da Jack Nicholson, Will Sampson e Danny De Vito.


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: BEST BUR
    • Prezzo: 10.00 €
    • Pagine: 400
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817113465

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...