Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Piazzale Loreto

Bur
Copertina di: Piazzale Loreto

Un prezioso contributo alla ricostruzione dei fatti. Una rievocazione cruda e dissacrante rispetto alla storiografia ufficiale.

Una brillante e provocatoria ricostruzione delle drammatiche giorna­te tra il 25 aprile 1945, il giorno della liberazione di Milano, e il 29, quando i corpi di Mussolini, di Claretta Petacci e di alcuni gerarchi fascisti furono appesi per i piedi in piazzale Loreto, alla mercè della folla inferocita. Grazie ad abili flashback, l'autore racconta l'avanzata degli Alleati, le trattative segrete dei generali nazisti, la fuga scomposta di fascisti e tedeschi, fra viltà e tradimenti reciproci, e gli ultimi giorni convulsi di Mussolini. Contrariamente a quanto tramandato dalla storiografia ufficiale, e ac­cogliendo invece le tesi di Montanelli, Bertoldi sostiene che ci fu sì la lotta armata dei partigiani (il cui numero, secondo l'autore, è da veri­ficare), ma l'insurrezione del popolo in armi, a lungo pianificata, non avvenne per paura di schierarsi in un momento di grande confusione, in cui era difficile capire chi alla fine avrebbe vinto. Un testo vivace, ricco di fatti e personaggi, e ampiamente documentato.