Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Onitsha

J.M.G. Le Clézio

Bur
Copertina di: Onitsha

Premio Nobel per la letteratura 2008

“I grandi libri hanno questo di terribile: fanno il vuoto attorno a sé. Onitsha è uno di essi... Resterà a lungo nella mente del lettore, forse per sempre.”
Le Monde

L’Africa, febbrile e magica, si incide dolorosamente nella coscienza, diviene paesaggio dell’anima, incancellabile necessità interiore. Fintan, dodici anni, si imbarca per raggiungere a Onitsha, una remota città nigeriana, il padre che non conosce e verso il quale avverte un’insopprimibile ostilità. Sua madre, l’italiana Maria Luisa, detta Maou, parte con lui per ritrovare l’uomo che ama in una terra avventurosa, libera, nuova che invece le si rivela nemica. E Geoffroy, il padre, è prigioniero di un sogno impossibile: scoprire, nell’antica città di Meroe, fondata da una regina egiziana, la purezza perduta, l’essenza, il mistero oscuro del continente africano. Le vicende drammatiche della decolonizzazione si intrecciano ai destini dei tre personaggi, nel racconto straordinariamente limpido di un maestro della prosa contemporanea.

Autore di nuove sperimentazioni, avventure poetiche e di sensuale estasi; esploratore di un’umanità dentro e fuori la civiltà imperante.
Dalla motivazione del Nobel

 

Libri Correlati

vedi tutti