Novelliere campagnuolo

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


La scrittura di Nievo dà voce all’Italia, alla patria cercata e sperata, facendo entrare la letteratura nelle case degli umili, di quel popolo contadino lombardo, veneto e friulano che avrebbe costituito la silenziosa e operosa ossatura della nazione unita. Concepite tra il 1855 e il 1857, durante un periodo di esilio volontario presso il castello di Colloredo, le novelle si distinguono per l’uso spregiudicato del pastiche linguistico, aprendo a una tradizione che sarebbe arrivata fino a Gadda.

La scrittura di Nievo dà voce all’Italia, alla patria cercata e sperata, facendo entrare la letteratura nelle case degli umili, di quel popolo contadino lombardo, veneto e friulano che avrebbe costituito la silenziosa e operosa ossatura della nazione unita. Concepite tra il 1855 e il 1857, durante un periodo di esilio volontario presso il castello di Colloredo, le novelle si distinguono per l’uso spregiudicato del pastiche linguistico, aprendo a una tradizione che sarebbe arrivata fino a Gadda.

Commenti

Autore


  • Ippolito Nievo

    Ippolito Nievo (1831 - 1861) Vive solo trent’anni, quelli decisivi per la nascita della nazione. E non esita a percorrerli tutti: si innamora del pensiero di Mazzini e segue i Mille di Garibaldi, sc [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: CLASSICI MODERNI
    • Prezzo: 11.90 €
    • Pagine: 384
    • Formato libro: 18 x 11
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817054942
    • ISBN E-book: 9788858623640

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...