Milano da morire

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...

,

Ex capitale morale, ex milano-da-bere, ex passerella d'Italia. Indagine sugli scandali, le paure e le speranze di una città inquinata, caotica, stanca. Che non si è ancora arresa.

Addio, capitale morale... Milano sta vivendo la fine di un primato, lo scadimento da centro a periferia, il progressivo rincantucciamento in un angolino provinciale.
Indro Montanelli, 1953

? Milano, specchio d'Italia. Nella città che accolse milioni di famiglie dal Sud, i cortei guidati dal sindaco inalberano striscioni con la scritta "Zingari, foeura di ball!". Nella patria antica del buongoverno, a capo delle scuole e dei servizi sociali vengono nominate persone già pubblicamente accusate di mala amministrazione. Nella metropoli che fu modello di pianificazione urbanistica, imprese edilizie legate ai partiti di destra e sinistra pagano i vigilanti del Comune incaricati di controllarle, mentre i cantieri si bloccano, i palazzi si spaccano e negli appalti fioriscono verbali truccati. Peggio che Tangentopoli. Intanto, da Milano si scappa, decine di migliaia di cittadini sono in cura per depressione e l'inquinamento supera tutte le soglie europee. Milano, per fortuna, è molte altre cose: per esempio, la capitale italiana del volontariato. Una grande città, che soffre ma non muore. Questo libro raccoglie il suo grido. Perché se Milano si arrende, si arrende l'Italia.

Ex capitale morale, ex milano-da-bere, ex passerella d'Italia. Indagine sugli scandali, le paure e le speranze di una città inquinata, caotica, stanca. Che non si è ancora arresa.

Addio, capitale morale... Milano sta vivendo la fine di un primato, lo scadimento da centro a periferia, il progressivo rincantucciamento in un angolino provinciale.
Indro Montanelli, 1953

? Milano, specchio d'Italia. Nella città che accolse milioni di famiglie dal Sud, i cortei guidati dal sindaco inalberano striscioni con la scritta "Zingari, foeura di ball!". Nella patria antica del buongoverno, a capo delle scuole e dei servizi sociali vengono nominate persone già pubblicamente accusate di mala amministrazione. Nella metropoli che fu modello di pianificazione urbanistica, imprese edilizie legate ai partiti di destra e sinistra pagano i vigilanti del Comune incaricati di controllarle, mentre i cantieri si bloccano, i palazzi si spaccano e negli appalti fioriscono verbali truccati. Peggio che Tangentopoli. Intanto, da Milano si scappa, decine di migliaia di cittadini sono in cura per depressione e l'inquinamento supera tutte le soglie europee. Milano, per fortuna, è molte altre cose: per esempio, la capitale italiana del volontariato. Una grande città, che soffre ma non muore. Questo libro raccoglie il suo grido. Perché se Milano si arrende, si arrende l'Italia.

Commenti

Autori (2)


  • Luigi Offeddu

    Luigi Offeddu è inviato speciale del "Corriere della Sera". Ha pubblicato con Marsilio La sfida dell’acciaio (1984); con Boroli, Questa America (2004) e, nel 2005, Storia del bene, Storia del male [...]

  • Ferruccio Sansa

    Ferruccio Sansa è inviato del "Secolo XIX". È stato giornalista del "Messaggero" e di "Repubblica". Collabora a "Micromega". Oltre a I ragazzi di Satana (Bur 2005) ha pubblicato la raccolta di racco [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: FUTUROPASSATO
    • Prezzo: 12.50 €
    • Pagine: 560
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817016346
    • ISBN E-book: 9788858652954

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...