Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Memoria del fuoco. I Volti e le Maschere

Bur
Copertina di: Memoria del fuoco. I Volti e le Maschere

“Ramo da albero diviso,
non so dove son caduto.
Dove avrò le mie radici?
Di quale albero son ramo?”
– Canto popolare di Boyacá, Colombia

Secondo volume della trilogia Memoria del fuoco – l’epopea delle due Americhe narrata da Eduardo Galeno –, I Volti e le Maschere si concentra sui protagonisti del Settecento e dell’Ottocento: santi e assassini, carnefici e martiri, liberatori e oppressori.
Narrazioni eroiche, violente e barocche ci narrano del vano risorgimento inca di Tupac Amaru, della patata americana chiamata “gran dama” da Maria Antonietta, di pubblicità di schiavi nella sezione “Vendite di animali” degli annunci economici dei giornali.
E, come gli uomini, in queste pagine diventano epos e mito anche le creature e le cose: la tigre azzurra, il colibrì, l’argento, lo stagno, l’oro di Eldorado, l’agave dello Yucatan, e la statua di sant’Antonio a Veracruz, lapidata dalle devote: le zitelle chiedono a sassate il miracolo di un marito.