Lunatica

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


È facile. Se è lo stomaco che ti fa male o magari il fegato non hai dubbi: alzi il telefono e sai quale medico chiamare. Ma se è il cervello che fa click?

 

Le avevano diagnosticato una forma di schizofrenia paranoidea, e una cura sbagliata stava per costarle la vita. Alessandra non era affatto schizofrenica, eppure il suo cervello andava su e giù come un'altalena. Giorni di grande euforia si alternavano a una depressione altrettanto violenta, senza fondo. Il suo male si chiama disturbo bipolare, una patologia che in Italia colpisce una persona su dieci, ma della quale ancora non si parla. È per questo motivo che Alessandra, oggi affermata giornalista, si mette in gioco e ripercorre la sua esperienza, i picchi e le cadute del suo umore instabile, l'isolamento, il tentativo di suicido. In un libro dal ritmo serrato l'autrice racconta i mesi di fuga dalla realtà pedinata "dal servizio segreto più pericoloso del mondo", in viaggio di notte lungo strade e autostrade d'Italia, a volte contromano. E ancora l'alterazione della coscienza e il "miracolo" che l'ha salvata restituendole il controllo della psiche. Lunatica. Storia di una mente bipolare è un'autobiografia intensa, una storia dolorosa scritta con l'ironia e la consapevolezza di chi, da questo male, è riuscito a venire fuori.

NOTE BIOGRAFICHE
Alessandra Arachi (Roma 1964) lavora come giornalista al "Corriere della Sera". Ha pubblicato Briciole (1994), Leoncavallo Blues (1995), Unico indizio: la normalità. L'Italia a sud dell'Italia (1997), E se incontrassi un uomo perbene? (Sonzogno, 2007).

È facile. Se è lo stomaco che ti fa male o magari il fegato non hai dubbi: alzi il telefono e sai quale medico chiamare. Ma se è il cervello che fa click?

 

Le avevano diagnosticato una forma di schizofrenia paranoidea, e una cura sbagliata stava per costarle la vita. Alessandra non era affatto schizofrenica, eppure il suo cervello andava su e giù come un'altalena. Giorni di grande euforia si alternavano a una depressione altrettanto violenta, senza fondo. Il suo male si chiama disturbo bipolare, una patologia che in Italia colpisce una persona su dieci, ma della quale ancora non si parla. È per questo motivo che Alessandra, oggi affermata giornalista, si mette in gioco e ripercorre la sua esperienza, i picchi e le cadute del suo umore instabile, l'isolamento, il tentativo di suicido. In un libro dal ritmo serrato l'autrice racconta i mesi di fuga dalla realtà pedinata "dal servizio segreto più pericoloso del mondo", in viaggio di notte lungo strade e autostrade d'Italia, a volte contromano. E ancora l'alterazione della coscienza e il "miracolo" che l'ha salvata restituendole il controllo della psiche. Lunatica. Storia di una mente bipolare è un'autobiografia intensa, una storia dolorosa scritta con l'ironia e la consapevolezza di chi, da questo male, è riuscito a venire fuori.

NOTE BIOGRAFICHE
Alessandra Arachi (Roma 1964) lavora come giornalista al "Corriere della Sera". Ha pubblicato Briciole (1994), Leoncavallo Blues (1995), Unico indizio: la normalità. L'Italia a sud dell'Italia (1997), E se incontrassi un uomo perbene? (Sonzogno, 2007).

Commenti

Autore


  • Alessandra Arachi

    Alessandra Arachi è nata a Roma nel 1964. Giornalista per il Corriere della Sera, ha scritto una serie di saggi fra cui il bestseller Briciole (1994), da cui sono stati tratti uno spettacolo teatrale [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 7.80 €
    • Pagine: 144
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817022255

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...

Copyright © 2016 Rizzoli Libri S.p.A. - P.Iva 05877160159 Cookie policy e privacy Contatti


La prima app che ti permette
di scoprire tutte le novità in
libreria, i consigli e le
classifiche dei librai.

Per navigare utilizza l'app

Disponibile su AppStore Disponibile per Android su Google Play