Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Lisistrata

Aristofane

Bur
Copertina di: Lisistrata

Una commedia gigantesca, una commedia universale, in cui danzano assieme dei e uomini e bestie. Hugo von Hofmannsthal Nel 411 a.C., in un'Atene sempre più logorata dalla guerra del Peloponneso e provata dalla catastrofica spedizione in Sicilia, Aristofane mette in scena una delle più scintillanti fantasie di potere che l'antichità ci abbia lasciato: Lisistrata. E parla ancora una volta dei problemi che più direttamente coinvolgono la coscienza collettiva della polis: la corruzione, la demagogia e, soprattutto, la pace. Le donne greche, guidate da Lisistrata, si coalizzano e occupano l'acropoli di Atene adottando, contro la testarda e cieca volontà di guerra degli uomini, una strategia paradossale ma vincente: lo sciopero a oltranza dell'amore. In tal modo, la guerra sarà smascherata nella sua concreta negatività, come privazione dei diritti naturali e della felicità comune e individuale. Guido Paduano illustra nell'introduzione le valenze ideologiche e artistiche della commedia. Di ARISTOFANE (445-380 a.C. ca.) la BUR sta pubblicando tutte le commedie. GUIDO PADUANO insegna Letteratura greca e Letterature comparate all'Università di Pisa. Ha dedicato molti studi al teatro antico e all'epica omerica ed ellenistica, al teatro musicale e alla sopravvivenza della tradizione classica.

Libri Correlati

vedi tutti