Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

LETTERE

Pietro Abelardo

Bur

Ottocento anni fa a Parigi: Eloisa, una sedicenne graziosa e sapiente, incontra Abelardo, maestro e filosofo di successo. Si amano “follemente e senza prudenza”, come scriveranno anni dopo. La vicenda appariva straordinaria già ai loro contemporanei e ancor più quando l’amore sopravvisse alla tragica separazione dei due amanti. Molti anni dopo i due protagonisti raccontano a loro stessi e al mondo, nelle lettere che si scambiano, con rimpianto lei, con pentimento ma tenerezza lui, i giorni lontani dell’amore. Ma parlano anche di molte altre cose, della cultura dell’epoca, della figura e del ruolo della donna, della idea di “amore vero” e, soprattutto, di una nuova morale che nasce nell’intenzione e si oppone all’ipocrisia delle regole esteriori. Un documento eccezionale che spalanca davanti ai nostri occhi il quadro di un’epoca alle soglie del mondo moderno.

Libri Correlati

vedi tutti