Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Le fantasticherie del passeggiatore solitario

Jean-Jacques Rousseau

Bur
Copertina di: Le fantasticherie del passeggiatore solitario

Le Fantasticherie nascono dagli appunti sparsi che Rousseau stilava nel corso di lunghe passeggiate solitarie, meditando sulla natura, sulla società, sul rapporto tra sé e gli altri. Il filosofo francese rievoca così il proprio passato, descrivendone sensazioni e sentimenti con accenti vivissimi. Il risultato di queste riflessioni sono alcune tra le più belle pagine della letteratura moderna, animate da una freschezza sempre nuova. Il testo è qui accompagnato dagli apparati critici realizzati da Henri Roddier per la celebre edizione dei Classiques Garnier. Oltre ad alcuni capitoli che ricostruiscono la genesi ideale e materiale dell’opera, il curatore offre preziosi documenti: dalla ricostruzione della topografia di Parigi all’epoca delle “passeggiate” alle testimonianze dei contemporanei dell’autore, all’indagine sulla parte avuta da Rousseau nell’evoluzione di alcuni concetti letterari fondamentali.

Libri Correlati

vedi tutti