Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

La vita quotidiana delle cortigiane nell’Italia del rinascimento

Paul Larivaille

Bur

Le seduttrici che fecero la storia

Le seduttrici che fecero la storia

Tra gli sfarzi della curia romana e nella frizzante Venezia del XV secolo non sono più solo gli uomini a farla da padroni. C’è una figura nuova, fresca e intrigante, che in breve si fa spazio nei salotti, entra nelle corti e diventa il fulcro della vita sociale di principi e nobili: la cortigiana, donna “onesta” che riusciva a procurarsi vere e proprie fortune per una sola notte d’amore. Paul Larivaille, attraverso i documenti e le testimonianze letterarie, ci descrive la scalata della cortigiana di successo attraverso la storia di Nanna, una ragazza che riesce a ottenere in breve casa, mobilio, abiti e denaro sapendo fingersi timida con gli spasimanti giusti. Dai trucchi di base – schiarirsi i capelli con olio e vino, o sbiancare i denti con un tovagliolo – fino ai mezzi più complessi – studiare versi a memoria, imparare a suonare il liuto – scopriamo quali erano le strategie femminili per avvicinare gli uomini più ricchi, ma soprattutto quelli ingenui. Un mestiere per niente semplice, che non consentiva distrazioni, basato su intelligenza, abilità, e un pizzico di fortuna, e che fece di queste donne l’elemento motore di un’intera società.