Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

La magia

Apuleio

Bur

Intorno al 160 d.C. si celebrò a Oea, l’attuale Tripoli, un processo che catturò l’interesse di tutta la città: il famoso retore, filosofo, scienziato e romanziere Apuleio era stato accusato di aver sedotto con arti magiche una ricca vedova per impossessarsi del suo patrimonio. Durante il processo Apuleio passò al contrattacco, demolì una per una le argomentazioni dei suoi accusatori e li mise alla berlina in un’autoapologia sagace, briosa e arguta che rimane una delle più godibili opere dell’antichità. Meglio di tanti libri di storia, questa orazione ci mostra lo spaccato di un mondo che cominciava ormai a entrare in crisi e a essere dominato dall’irrazionale e dallo spettro di potenze occulte. Claudio Moreschini ripercorre nella corposa e informatissima introduzione lo svolgimento della vicenda e mette in luce l’arte oratoria di Apuleio.

Libri Correlati

vedi tutti