Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

L’innocente

Gabriele D'Annunzio

Bur
Copertina di: L’innocente

Quando Tullio Hermil – marito lungamente infedele – si cimenta nell’impresa di sedurre la moglie Giuliana dopo un distacco che sembrerebbe irreparabile, scopre con orrore che la donna, ferita dai continui tradimenti, porta in grembo il frutto di un unico e sfortunato incontro clandestino. Sebbene le conceda il perdono, Tullio non riesce a superare l’odio che nutre verso il piccolo intruso e il risentimento che cova dentro di lui gli suggerisce un atroce piano di vendetta. Intriso dalla lezione della grande narrativa russa, L’innocente fu accolto con freddezza in Italia per la sua scabrosità ma conobbe un immediato e inatteso successo in Europa. Nelle sue pagine viene definendosi sempre meglio il superuomo dannunziano, qui ancora imperfetto per quel tanto di rimorso, o smarrimento, che suscita in lui la frizione tra bene e male, giustizia morale e libero arbitrio.

Libri Correlati

vedi tutti