Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Ippolito

Euripide

Bur
Copertina di: Ippolito

Vittima per volere divino di un’irresistibile passione per il figliastro Ippolito, Fedra riesce a sfuggire a questo colpevole e illecito amore solo con il suicidio. Ribaltando l’immagine tradizionale che la voleva incarnazione del vizio femminile, nella tragedia di Euripide Fedra diventa una sposa virtuosa ed esemplare, tenace custode dei tradizionali valori morali. Ma è proprio ribaltando la figura stereotipata di Fedra che Euripide svela la realtà ignota e incontrollabile dell’amore e il suo tragico sottrarsi agli strumenti intellettivi di cui l’uomo dispone per leggere il mondo: negarsi alle forze che reggono la natura umana non può che significare distruzione e rovina. La penetrante introduzione di Guido Paduano mette in risalto l’originalità della drammaturgia euripidea e la radicalità della sua indagine della natura umana.

Libri Correlati

vedi tutti