Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

In guerra con il passato

Paolo Mieli

Bur

Le falsificazioni della storia

C’è un conflitto che attraversa la storia ma non è stato mai apertamente dichiarato: la guerra contro il passato, la più stupida di tutte le guerre. Piegare il passato alle necessità del presente, semplificando e scomponendo i fatti storici, causa danni incalcolabili alla memoria collettiva. Dall’Anticristo agli anni di piombo, la retorica del nemico ha sempre segnato la narrazione sui fatti di ieri e inquinato lo sguardo su quelli di oggi. Paolo Mieli si interroga sulla storia per svelarne le verità nascoste e oscurate: Verre era davvero quel politico corrotto che ci presenta Cicerone? I martiri di Otranto morirono davvero per la fede? Lincoln fece realmente la guerra per abolire la schiavitù? La Seconda guerra mondiale è davvero finita nel 1945? La collusione fra Stato e mafia, in Italia, è davvero una novità della Prima Repubblica? Una ricostruzione avvincente di avvenimenti celebri e meno, il racconto di eroi, sconfitte e tradimenti, segnati da una battaglia tra memorie contrapposte.

Libri Correlati

vedi tutti