Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Il Ritratto di Dorian Gray

Oscar Wilde

Bur
Copertina di: Il Ritratto di Dorian Gray

Oscar Wilde ha lavorato come in estasi di fronte alla parola. In questo sta la vera decadenza.
Bernhard Fehr

Ritratto di Dorian Gray o di un uomo del nostro tempo? Effetto di un sortilegio o opera di maestri di chirurgia? La ricerca della bellezza e l'ossessione dell'idea d'invecchiare, mirabilmente descritta da Oscar Wilde in questo romanzo, ci convince come l'uomo in ogni tempo sia preda di oscure ossessioni che gli fanno inseguire il mito dell'eterna giovinezza.
Dorian Gray, giovane di eccezionale bellezza, viene ritratto dal pittore Basil Hallward. Ossessionato dall'idea d'invecchiare, grazie a un sortilegio ottiene che i segni del passare del tempo e dei vizi compaiano solo sul ritratto e non sul suo volto. Avido di piaceri si abbandona agli eccessi piu sfrenati senza che il suo viso e il suo corpo ne risentano, ma il ritratto si, questo invecchia, mostra sempre piu rughe, diventa cupo, esprime insensibilità, cattiveria, freddezza. Disgustato, Dorian Gray, squarcia il ritratto a pugnalate, ma e la sua vita a finire: a terra troveranno il corpo inanimato di un vecchio decrepito e disgustoso.

Di OSCAR WILDE (1845-1900) la BUR ha pubblicato: La decadenza della menzogna e altri saggi, Il delitto di Lord Arthur Savile e altri racconti, Detti e aforismi, L'importanza di chiamarsi Ernesto, Intenzioni e altri saggi, Un marito ideale, Racconti, Salomè.

Libri Correlati

vedi tutti