Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Il Mestiere più antico del mondo

Alessandro Calderoni

Bur
Copertina di: Il Mestiere più antico del mondo

Giovani, soldi facili e sesso nell’era digitale.

Il sesso è più eccitante sullo schermo
e tra le pagine che tra le lenzuola.
—Andy Warhol

A poco più di vent’anni, tra un esame e l’altro all’Accademia di Belle Arti, Virginia ha seguito la sua passione per il denaro in un tunnel di sesso e incontri sbagliati. Gabriele è un gigolo gentile, che di mattina frequenta i corsi di Lingue. Laura vendeva il suo corpo; ora, con una laurea in tasca, vende immagini del suo corpo online. Dalia gestisce un sito hard a pagamento con uno dei suoi docenti universitari. Sà, violinista e futuro farmacista, si esibisce sul web con il suo fidanzato. Debora, terzo anno di Architettura, fa la camgirl per pagarsi l’affitto a Venezia. Punti in comune: tutti usano internet per guadagnare vendendo se stessi, o un personaggio che hanno creato; tutti sono – anche – studenti.
Attraverso decine di messaggi pescati dal magma infinito della rete e le storie dei protagonisti che hanno accettato di raccontarsi, Alessandro Calderoni si fa strada nei labirinti di un fenomeno tutto nuovo, in bilico tra reale e virtuale, corpo e immagine, carne e pixel, ipocrisia e trasgressione, fantasie e vita. E nel linguaggio di acquirenti e compratori scopre i bisogni, le esigenze, le risorse e le difficoltà inedite di un’epoca che con i new media si esprime ma, soprattutto, si trasforma.