Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

il grande terrore

Robert Conquest

Bur

Gli anni in cui lo stalinismo sterminò milioni di persone

Da grandi letterati e poeti come Isaak Babel’ e Osip Mandel’štam, a politici come Bucharin, Zinov’ev e Kamenev, a militari come il generale Tuchacevskij, a cittadini comuni che non sapevano nulla della tragica partita che si stava giocando sulle loro teste: il periodo del Grande Terrore fu una spaventosa ecatombe alla quale, da parte di molti, non si volle credere. Questo libro, spesso elogiato come il “testo definitivo” sugli anni dello stalinismo, conquista non solo per l’autorevolezza delle ricerche ma anche per la sua prosa evocativa e avvincente: Conquest ripercorre come in una cronaca le persecuzioni contro gli oppositori, le violenze per estorcere confessioni, lo sfruttamento e i maltrattamenti nei campi di lavoro, gli assassini in patria e all’estero. Ricco di vicende chiave, costruito grazie a materiali top secret e documenti raccolti negli archivi degli ex servizi segreti sovietici, Il Grande Terrore continua ad appassionare per la forza e l’attendibilità delle sue conclusioni, capaci di far luce su fatti rimasti troppo a lungo nascosti e di illuminare così uno dei periodi più tragici del Novecento.

Libri Correlati

vedi tutti