Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Il giuoco delle parti

Luigi Pirandello

Bur
Copertina di: Il giuoco delle parti

Chi ha capito il giuoco non riesce più a ingannarsi; non può più prendere né gusto né piacere alla vita.” Così scriveva Pirandello, a mo’ di autoritratto, in una lettera di qualche anno antecedente a questa pièce. E Leone Gala, il protagonista, è la più compiuta incarnazione del personaggio umoristico che ha “capito il gioco” e ha fatto del distacco dal mondo un’arte e al tempo stesso una difesa: nulla può toccarlo perché nulla lo interessa, nemmeno la moglie Silia a cui, “senza scandali, liti o procedure legali”, ha concesso la libertà e la facoltà di tenersi Guido Venanzi come amante. Silia, al contrario, non sopporta l’indifferenza e la razionalità paradossale del marito, lo odia, se ne sente oppressa, desidera che muoia. Così, quando un gruppo di ubriachi scambia casa sua per il bordello dell’appartamento accanto, Silia e Guido intravedono l’occasione giusta per dare a Leone ciò che merita. Ma questi, sfruttando con terribile razionalità uno scrupoloso rispetto delle convenzioni sociali, volgerà a proprio favore la trappola ordita dagli amanti.

Libri Correlati

vedi tutti