Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Il Dolce frutto

Elaine Dundy

Bur
Copertina di: Il Dolce frutto

Sono gli anni Cinquanta e Parigi è “la più grande fabbrica di champagne del mondo”, brulicante di scandalosa vitalità. Non esiste posto migliore per perfezionare un’educazione sentimentale. Ne è certa Sally Jay Gorce, neo-laureata del Missouri dalla capigliatura rosa pallido: in trasferta per due anni all’ombra della Tour Eiffel grazie alla rendita che uno zio le corrisponde regolarmente, è più che mai decisa a godersi la libertà e a rincorrere il sogno di diventare attrice. Ma nelle notti dorate degli Champs-Élysées si aspetta soprattutto di incontrare l’amore, la follia, e un’esotica sregolatezza. Troverà un uomo pronto a esaudire i suoi desideri, nel bene e nel male. Bestseller di culto fin dal suo apparire, nel 1958, Il dolce frutto è il ritratto senza tempo di una donna che ama la vita con romantica ostinazione. La sua incontenibile protagonista, Sally Jay, è a tutti gli effetti l’alter ego dell’autrice. Amica di Orson Welles, Tennessee Williams e Gore Vidal, la Dundy scappò infatti di casa giovanissima per sfuggire a una rigida educazione patriarcale ed esplorare il Vecchio Continente. In Europa conobbe il futuro marito, il critico teatrale Kenneth Tynan, di cui sopportò soprusi e tradimenti per 13 anni. Ma a differenza di Elaine, Sally Jay aveva dalla sua la dolce prospettiva dell’happy end.

Libri Correlati

vedi tutti