Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

RACCONTI DI ODESSA

Isaak Babel'

Bur

La città di Odessa, sulle rive del Mar Nero, all’inizio del XX secolo era un importantissimo centro commerciale e un eccezionale crogiuolo in cui si incrociavano genti e culture dalle provenienze più diverse: russi, greci, armeni, ebrei, italiani e francesi. E il quartiere più straordinario di questa città straordinaria era sicuramente la Moldavjanka, il ghetto ebraico abitato da una pittoresca galleria di ostesse, carrettieri, mercanti più o meno onesti, su cui regnava feroce Benja Krik, il “Re” di Odessa. Contrabbando, estorsioni, violenze e tenerezza, feste nuziali e funerali: un affresco carico di affetto e di rimpianto della vita (e della malavita) della città nella stagione a cavallo tra il tramonto dell’Impero degli zar e la nascita della dittatura sovietica che Babel’ tratteggia con prodigioso talento di affabulatore.