I piccoli maestri

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


“Il capolavoro di Luigi Meneghello.” La Lettura

“Scommetto che avete fatto gli atti di valore.” “Macché atti di valore. Non eravamo mica buoni, a fare la guerra.” Una battuta fulminante, a inizio romanzo, restituisce in una pennellata sapore e colore di una tragedia collettiva che per il narratore e il suo gruppo di compagni si trasforma in apprendistato alla vita. Subito dopo l’8 settembre 1943 uno sparuto gruppo di studenti vicentini, guidato da un giovane professore antifascista, si dà alla macchia sull’Altipiano di Asiago e si unisce alle prime formazioni partigiane. Loro sono “garbati e quasi soavi” intellettuali in guerra, là dove la battaglia più che a parole si fa con le armi: è l’inconciliabile contraddizione di una Resistenza che, come ogni conflitto, non lascia dietro di sé altro che vinti camuffati da eroi. Un romanzo di formazione avventuroso e autoironico tra agguati, rastrellamenti, uccisioni, fughe e “atti di valore”, scritto con una voce commossa e marcatamente autobiografica. Un gioiello stilistico nel panorama della letteratura contemporanea che racconta la Resistenza italiana con il ritmo di un romanzo.

“Il capolavoro di Luigi Meneghello.” La Lettura

“Scommetto che avete fatto gli atti di valore.” “Macché atti di valore. Non eravamo mica buoni, a fare la guerra.” Una battuta fulminante, a inizio romanzo, restituisce in una pennellata sapore e colore di una tragedia collettiva che per il narratore e il suo gruppo di compagni si trasforma in apprendistato alla vita. Subito dopo l’8 settembre 1943 uno sparuto gruppo di studenti vicentini, guidato da un giovane professore antifascista, si dà alla macchia sull’Altipiano di Asiago e si unisce alle prime formazioni partigiane. Loro sono “garbati e quasi soavi” intellettuali in guerra, là dove la battaglia più che a parole si fa con le armi: è l’inconciliabile contraddizione di una Resistenza che, come ogni conflitto, non lascia dietro di sé altro che vinti camuffati da eroi. Un romanzo di formazione avventuroso e autoironico tra agguati, rastrellamenti, uccisioni, fughe e “atti di valore”, scritto con una voce commossa e marcatamente autobiografica. Un gioiello stilistico nel panorama della letteratura contemporanea che racconta la Resistenza italiana con il ritmo di un romanzo.

Commenti

Autore


  • Luigi Meneghello

    LUIGI MENEGHELLO (1922-2007) ha esordito nel 1963 con Libera nos a malo, tra le opere letterarie più rappresentative del Novecento. Sono disponibili in BUR, tra gli altri, Pomo Pero, Fiori italiani, [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: BEST BUR
    • Prezzo: 15.00 €
    • Pagine: 336
    • Formato libro: 23 x 16
    • Tipologia: CARTONATO
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817091534

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...