Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

I Malavoglia

Giovanni Verga

Bur
Copertina di: I Malavoglia

È un congegno di piccoli particolari, allo stesso modo della vita.
Luigi Capuana

"Un tempo i Malavoglia erano stati numerosi come i sassi…": prima che il miraggio di una facile ricchezza portasse quella famiglia alla disgregazione e alla morte.
Primo romanzo di un ciclo che doveva essere dedicato a coloro che la storia sommerge nel suo progresso, I Malavoglia sono un capolavoro nell’orchestrazione del racconto. Verga dà vita alla possibilità di un protagonista collettivo, una comunità che vive, racconta e commenta le proprie vicende. E sceglie una lingua che all’epoca sembrò poco letteraria ma che, oggi, si rivela vicinissima a noi.
La presente edizione è aperta da uno studio di Leo Spitzer che smonta con acutezza i meccanismi di questa meravigliosa macchina romanzesca.


Leo Spitzer (1887-1960) è stato uno dei maggiori critici del nostro tempo. Tra i suoi saggi ricordiamo Critica stilistica e semantica storica (1966) e Studi italiani (1976).

Giulio Carnazzi insegna Letteratura italiana presso l’Università Statale di Milano. Di Verga ha curato le Novelle e, per la BUR, Mastro-don Gesualdo e Cavalleria rusticana e altre novelle.

Libri Correlati

vedi tutti