Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

I Figli del buio

Colum McCann

Bur
Copertina di: I Figli del buio

Grazie alla forza monumentale del passato, McCann ha
costruito un romanzo in grado di trasportare e commuovere.
Una prova di maestosa dignità.
“The Boston Globe”

 

New York, 1916. Nathan Walker è un ragazzo nero di 19 anni, arrivato dalla Georgia in cerca di fortuna. Insieme a centinaia di altri operai lavora nei grandi cantieri per la costruzione della metropolitana che congiungerà Brooklyn a Manhattan. Con lui, a scavare sotto l’Hudson, in una delle gallerie più pericolose, ci sono altri tre uomini: l’italiano Robert Vannucci e gli irlandesi Con O’Leary e Sean Power. L’apertura improvvisa di una falla risucchia un giorno i quattro operai nelle acque gelide del fiume. Solo tre di loro sopravvivono, mentre il corpo di Con O’Leary non verrà mai ritrovato. Nathan comincia allora a frequentare casa O’Leary, affezionandosi alla figlia appena nata di Con. Se ne innamora teneramente e diciotto anni dopo la sposa. Ha così inizio la grande saga della famiglia Walker, coraggiosa storia di tre generazioni in lotta contro pregiudizi, ingiustizie e miseria, in una New York spietata che col trascorrere dei decenni cambia faccia e pelle, ma che continua a mostrare agli umili un unico volto: quello della sopraffazione.

Libri Correlati

vedi tutti