Gli Uomini dimenticati da Dio

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


"Nessuno scrittore vivente ha descritto in modo più acuto e implacabile la vita di coloro che formano l'immensa folla sommersa."

?Henry Miller

 

L'oscillazione tra comico e tragico, nella prosa di Cossery, è radicata nel singolo giro di frase, sempre pronta a dar luogo a esiti imprevisti.

Emanuele Trevi

 

Lungo le strade dei quartieri poveri del Cairo, tra la via della Don­na incinta e il sentiero dei Ladri, vive un'umanità derelitta, che cerca nel sonno e nella fuga dalla realtà un improbabile riscatto: Zuba, il postino che si autoproclama profeta, o Faiza, tormentata da un demone maligno, che trova sollievo soltanto tra le braccia di Mahmud. O ancora Safrut, che pensa di brevettare i suoi insulti fantasiosi. Ma neppure a questi uomini alla deriva, mendicanti, ammaestratori di scimmie e fumatori di hashish, sfugge il lato tragico e insieme ridicolo delle loro esistenze. E tutti vivono di piccole epifanie che illuminano il loro tempo senza Storia.

Cinque racconti, cinque tessere di un mosaico, composto con mirabile grazia e nitida eleganza, che ci restituiscono un quadro vivo e partecipe di un intero, piccolo universo.

NOTE BIOGRAFICHE
Albert Cossery è nato al Cairo nel 1913, ma si è trasferito a Parigi giovanissimo. Amico di Albert Camus e di Henry Miller, è considerato uno dei più grandi scrittori francesi viventi. Gli uomini dimenticati da Dio, il suo libro d'esordio, fu pubblicato al Cairo nel 1941 e subito tradotto in numerose lingue.
Emanuele Trevi, scrittore e critico letterario, ha tradotto e curato edizioni di classici italiani e francesi. Collabora al "Manifesto" ed è redattore di "Nuovi Argomenti".

"Nessuno scrittore vivente ha descritto in modo più acuto e implacabile la vita di coloro che formano l'immensa folla sommersa."

?Henry Miller

 

L'oscillazione tra comico e tragico, nella prosa di Cossery, è radicata nel singolo giro di frase, sempre pronta a dar luogo a esiti imprevisti.

Emanuele Trevi

 

Lungo le strade dei quartieri poveri del Cairo, tra la via della Don­na incinta e il sentiero dei Ladri, vive un'umanità derelitta, che cerca nel sonno e nella fuga dalla realtà un improbabile riscatto: Zuba, il postino che si autoproclama profeta, o Faiza, tormentata da un demone maligno, che trova sollievo soltanto tra le braccia di Mahmud. O ancora Safrut, che pensa di brevettare i suoi insulti fantasiosi. Ma neppure a questi uomini alla deriva, mendicanti, ammaestratori di scimmie e fumatori di hashish, sfugge il lato tragico e insieme ridicolo delle loro esistenze. E tutti vivono di piccole epifanie che illuminano il loro tempo senza Storia.

Cinque racconti, cinque tessere di un mosaico, composto con mirabile grazia e nitida eleganza, che ci restituiscono un quadro vivo e partecipe di un intero, piccolo universo.

NOTE BIOGRAFICHE
Albert Cossery è nato al Cairo nel 1913, ma si è trasferito a Parigi giovanissimo. Amico di Albert Camus e di Henry Miller, è considerato uno dei più grandi scrittori francesi viventi. Gli uomini dimenticati da Dio, il suo libro d'esordio, fu pubblicato al Cairo nel 1941 e subito tradotto in numerose lingue.
Emanuele Trevi, scrittore e critico letterario, ha tradotto e curato edizioni di classici italiani e francesi. Collabora al "Manifesto" ed è redattore di "Nuovi Argomenti".

Commenti

Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: CONTEMPORANEA
    • Prezzo: 8.60 €
    • Pagine: 140
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817020381

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...