Generazione mille euro

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...

,

”Un romanzo dedicato ai trentenni di oggi che regala qualche dritta su come tentare di vivere felici con pochi soldi e tanta precarietà.”
— la Repubblica

Un caso mediatico di enorme portata, che ha suscitato l’interesse della stampa italiana e internazionale, e uno straordinario successo di pubblico.
Nella giungla metropolitana della Milano di oggi, gli affitti sono insostenibili, i giovani laureati condividono appartamenti minuscoli e si arrabattano tra colloqui, invii di curriculum, aspirazioni, sogni e passatempi, in una sorta di eterna adolescenza, aspettando di potersi costruire un futuro.
Claudio, ventisette anni, è venuto in città dalla provincia emiliana e cerca disperatamente di stare a galla nell’ambiente ipercompetitivo della multinazionale in cui ha trovato impiego (a progetto) come junior account nel settore marketing.
Con lui abitano Rossella, che tira a campare lavorando come babysitter e hostess nelle fiere, il timido Alessio, che ha rinunciato alla carriera di giornalista per un lavoro fisso alle Poste, e Matteo, ricco e palestrato, che non arriverebbe a fine mese senza l’aiuto della famiglia.
Un ritratto leggero, divertente ma drammaticamente reale dei trentenni d’oggi, precari in tutto, che guadagnano 1.000 euro al mese e si ingegnano in ogni modo per continuare a sperare in un domani meno incerto.

”Un romanzo dedicato ai trentenni di oggi che regala qualche dritta su come tentare di vivere felici con pochi soldi e tanta precarietà.”
— la Repubblica

Un caso mediatico di enorme portata, che ha suscitato l’interesse della stampa italiana e internazionale, e uno straordinario successo di pubblico.
Nella giungla metropolitana della Milano di oggi, gli affitti sono insostenibili, i giovani laureati condividono appartamenti minuscoli e si arrabattano tra colloqui, invii di curriculum, aspirazioni, sogni e passatempi, in una sorta di eterna adolescenza, aspettando di potersi costruire un futuro.
Claudio, ventisette anni, è venuto in città dalla provincia emiliana e cerca disperatamente di stare a galla nell’ambiente ipercompetitivo della multinazionale in cui ha trovato impiego (a progetto) come junior account nel settore marketing.
Con lui abitano Rossella, che tira a campare lavorando come babysitter e hostess nelle fiere, il timido Alessio, che ha rinunciato alla carriera di giornalista per un lavoro fisso alle Poste, e Matteo, ricco e palestrato, che non arriverebbe a fine mese senza l’aiuto della famiglia.
Un ritratto leggero, divertente ma drammaticamente reale dei trentenni d’oggi, precari in tutto, che guadagnano 1.000 euro al mese e si ingegnano in ogni modo per continuare a sperare in un domani meno incerto.

Commenti

Autori (2)


  • Antonio Incorvaia

    Antonio Incorvaia è nato il 22 maggio 1974. Laureato in architettura, è diventato un “praticante seriale”, lavorando come grafico, web editor, redattore e autore tv.

  • Alessandro Rimassa

    Alessandro Rimassa è nato il 19 ottobre 1975. Giornalista e autore televisivo, lavora con carta stampata, web, radio e tv, occupandosi di attualità, società e media.


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: BEST BUR
    • Prezzo: 9.50 €
    • Pagine: 176
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817031639
    • ISBN E-book: 9788858656464

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...