Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Forse mi uccideranno domani

Ingrid Betancourt

Bur
Copertina di: Forse mi uccideranno domani

La voce di una donna coraggiosa che non ha mai smesso di lottare.

Per sei anni prigioniera delle Farc, torna libera il 2 luglio 2008.

 

“Mi chiamo Ingrid Betancourt, sono mamma di due bambini, ho studiato in Francia dove ho imparato il significato di parole come ‘democrazia’ e ‘libertà’. Ma il mio Paese è la Colombia. Sapete tutti quanto siano potenti da noi i cartelli della droga, questa droga che devasta i nostri figli, e di quanti omicidi siano i mandanti. Ma dietro queste organizzazioni mafiose c’è il mio popolo, un popolo coraggioso e fiero che vuole uscire da questo ingranaggio infernale.

E io, da ormai dieci anni, mi batto per il mio popolo. È pericoloso. I miei figli sono stati minacciati, ho dovuto separarmi da loro, mandarli in salvo. Per due volte, la mafia ha tentato di uccidermi. Sono consapevole del pericolo. Ma non mi faranno indietreggiare. Perché la speranza è là, davanti a me.”

Libri Correlati

vedi tutti