Favole

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Ogni favola è un istante narrativo, una evocazione subito dispersa. Questa brevità ha, ovviamente, una funzione retorica: la favola non è soltanto rapida; essa non racconta una serie di eventi, non è una struttura dinamica, ma l'individuazione, come in un disegno nella sabbia, di una serie di punti che, al termine del movimento della mano, segnano un luogo, a sua volta subito cancellato.
Le favole esopiche non sono solo brevi, sono effimere: il loro fulmineo scomparire una garanzia; fuori da quelle poche righe non accade nulla. La rapidità è difensiva; come i suoi umili anonimi, il favolista appare e scompare, non vuol farsi cogliere, ma nemmeno ambisce alla grandezza minacciosa del fantasma; è, piuttosto, un folletto.
Giorgio Manganelli

GIORGIO MANGANELLI (1922-1990), oltre che narratore, traduttore e giornalista, è stato uno dei più grandi critici italiani. Tra i suoi saggi letterari ricordiamo: La letteratura come menzogna (1967), Angosce di stile (1981) e Laboriose inezie (1986).

ELENA CEVA VALLA, allieva di De Sanctis, ha insegnato a lungo materie letterarie al liceo classico Parini di Milano.

Ogni favola è un istante narrativo, una evocazione subito dispersa. Questa brevità ha, ovviamente, una funzione retorica: la favola non è soltanto rapida; essa non racconta una serie di eventi, non è una struttura dinamica, ma l'individuazione, come in un disegno nella sabbia, di una serie di punti che, al termine del movimento della mano, segnano un luogo, a sua volta subito cancellato.
Le favole esopiche non sono solo brevi, sono effimere: il loro fulmineo scomparire una garanzia; fuori da quelle poche righe non accade nulla. La rapidità è difensiva; come i suoi umili anonimi, il favolista appare e scompare, non vuol farsi cogliere, ma nemmeno ambisce alla grandezza minacciosa del fantasma; è, piuttosto, un folletto.
Giorgio Manganelli

GIORGIO MANGANELLI (1922-1990), oltre che narratore, traduttore e giornalista, è stato uno dei più grandi critici italiani. Tra i suoi saggi letterari ricordiamo: La letteratura come menzogna (1967), Angosce di stile (1981) e Laboriose inezie (1986).

ELENA CEVA VALLA, allieva di De Sanctis, ha insegnato a lungo materie letterarie al liceo classico Parini di Milano.

Commenti

Autore


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: CLASSICI GRECI E LATINI
    • Prezzo: 0.00 €
    • Pagine: 448
    • Formato libro: 18 x 11
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817120692

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...