Elogio della politica

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


Chi vive fuori dalla comunità civile è o bestia o dio.
— Aristotele

Enzo Bianchi, Massimo Cacciari Daniele del Giudice, Ivano Dionigi Umberto Eco, Vittorio Gregotti Gianfranco Ravasi, Gustavo Zagrebelsky.
A cura di Ivano Dionigi

Perché, oggi, un elogio della politica? Una risposta viene dalla parola classica e dalla parola biblica: nella loro irriducibile diversità, esse resistono alla modernità deteriore, che della “politica”, quale condizione e destino dell’uomo, ha perduto il senso alto, a volte tragico, ma sempre incombente e necessario. La politica è dell’uomo perché l’uomo è della polis: il luogo dove – con difficoltà e bellezza – prendono forma i linguaggi, le funzioni e gli interessi di tutti.
Sul tema, nei suoi aspetti infiniti e conflittuali, si interrogano otto interpreti del nostro tempo, in dialogo con i testi antichi qui riuniti in un’antologia che va dall’Antico Testamento agli apologeti cristiani, da Omero a Virgilio, da Platone e Aristotele ad Agostino.

Enzo Bianchi è fondatore e priore della Comunità Monastica di Bose.

Massimo Cacciari è filosofo e docente di Estetica presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute di Milano.

Daniele Del Giudice è romanziere, saggista, drammaturgo e docente di Letteratura Italiana allo IUAV di Venezia.

Ivano Dionigi è docente di Letteratura Latina e direttore del Centro Studi “La permanenza del Classico” presso l’Università di Bologna.

Umberto Eco è semiologo, romanziere, saggista e presiede la Scuola Superiore di Studi Umanistici dell’Università di Bologna.

Vittorio Gregotti è architetto, teorico e storico dell’architettura.

Gianfranco Ravasi è Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, della Pontificia Commissione dei Beni Culturali della Chiesa e della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra.

Gustavo Zagrebelsky è magistrato, già presidente della Corte Costituzionale e docente di Diritto Costituzionale all’Università di Torino.

Chi vive fuori dalla comunità civile è o bestia o dio.
— Aristotele

Enzo Bianchi, Massimo Cacciari Daniele del Giudice, Ivano Dionigi Umberto Eco, Vittorio Gregotti Gianfranco Ravasi, Gustavo Zagrebelsky.
A cura di Ivano Dionigi

Perché, oggi, un elogio della politica? Una risposta viene dalla parola classica e dalla parola biblica: nella loro irriducibile diversità, esse resistono alla modernità deteriore, che della “politica”, quale condizione e destino dell’uomo, ha perduto il senso alto, a volte tragico, ma sempre incombente e necessario. La politica è dell’uomo perché l’uomo è della polis: il luogo dove – con difficoltà e bellezza – prendono forma i linguaggi, le funzioni e gli interessi di tutti.
Sul tema, nei suoi aspetti infiniti e conflittuali, si interrogano otto interpreti del nostro tempo, in dialogo con i testi antichi qui riuniti in un’antologia che va dall’Antico Testamento agli apologeti cristiani, da Omero a Virgilio, da Platone e Aristotele ad Agostino.

Enzo Bianchi è fondatore e priore della Comunità Monastica di Bose.

Massimo Cacciari è filosofo e docente di Estetica presso la Facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute di Milano.

Daniele Del Giudice è romanziere, saggista, drammaturgo e docente di Letteratura Italiana allo IUAV di Venezia.

Ivano Dionigi è docente di Letteratura Latina e direttore del Centro Studi “La permanenza del Classico” presso l’Università di Bologna.

Umberto Eco è semiologo, romanziere, saggista e presiede la Scuola Superiore di Studi Umanistici dell’Università di Bologna.

Vittorio Gregotti è architetto, teorico e storico dell’architettura.

Gianfranco Ravasi è Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, della Pontificia Commissione dei Beni Culturali della Chiesa e della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra.

Gustavo Zagrebelsky è magistrato, già presidente della Corte Costituzionale e docente di Diritto Costituzionale all’Università di Torino.

Commenti

Autore


  • Ivano Dionigi

    Ivano Dionigi è latinista e rettore dell’Università di Bologna, della quale dirige il Centro Studi “La permanenza del Classico”.


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: SAGGI
    • Prezzo: 9.50 €
    • Pagine: 210
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817031141
    • ISBN E-book: 9788858627983

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...