Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Dispacci

Michael Herr

Bur
Copertina di: Dispacci

Introduzione di Roberto Saviano

In guerra tutto è sospeso. Questa sospensione è il laboratorio della scrittura. È forse per questo che Dispacci mi ha accompagnato come un’ossessione.
- Roberto Saviano

Definito da John Le Carré il più bel libro sulla guerra dopo l’Iliade, pubblicato per la prima volta nel 1977, Dispacci è il doloroso reportage di un giornalista che tra il 1967 e il 1969 trascorse un anno e mezzo in Vietnam, come corrispondente di guerra, al seguito delle truppe americane. Attraverso le stesse parole, crude e dirette, dei soldati con cui condivise pericoli e fatiche quotidiane, Michael Herr registra e racconta in queste pagine l’allucinante sequenza di crudeltà di cui furono responsabili, e a loro modo vittime, i giovanissimi americani arruolati nell’esercito, brutalmente scaraventati da una realtà rassicurante nel groviglio di una giungla misteriosa e nel pieno della follia bellica.

Considerato uno dei testi più potenti sugli orrori del conflitto e sulla violenza di un periodo storico ancora molto vicino, il libro di memorie di Herr affianca alla testimonianza e al valore storico del documentario la riflessione lucida e disperata di un osservatore d’eccezione sull’esperienza della morte e della guerra.

Libri Correlati

vedi tutti