Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Discorso del metodo

René Descartes

Bur
Copertina di: Discorso del metodo

Tre secoli – e quali secoli! – ci separano da Descartes
e dal Discorso del metodo. Tre secoli sono molto lunghi;
lunghi per la storia, per la scienza, per la tecnica. Molto
lunghi per la vita. Troppo poco per il pensiero filosofico.
Alexandre Koyré

La grandezza di Descartes, oggi, coincide con la notorietà del suo metodo: la determinazione a non accettare nulla sulla fiducia influenzerà in modo definitivo l’idea moderna secondo cui la ricerca della verità è esclusivamente individuale. Il filosofo francese propone il suo Discorso, composto originariamente come prefazione ai Saggi, “solo come una storia o, se preferite, una favola”, nella speranza che “tutti mi siano grati della franchezza”. Eppure non si deve ignorare che con questa “favola” Descartes sta fondando il pensiero scientifico moderno, che le sue pagine contengono l’essenziale di quella “logica della scoperta” che lo aveva condotto a risultati paragonabili a quelli di Galileo e Newton. L’esito di questa tensione è un testo limpidissimo e ricco di sfumature, che emerge, in quest’edizione finemente tradotta e annotata, in tutta la sua rivoluzionaria chiarezza.