Dichiarazia

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars
Loading ...


L’Italia è una Repubblica
fondata sulla chiacchiera.
Dichiarare non stanca,
annebbia la realtà e
assicura carriere e poltrone.
Bugie, promesse e vacuità
della nostra casta politica.

”Ognuno dica la sua, che sommata alle altre finisce nel pentolone del niente.”
Giorgio Bocca

Ogni giorno i politici ci inondano di migliaia di parole in libertà. Promesse, smentite, voltafaccia, bugie, insulti e banalità dilagano nelle agenzie di stampa, nei “pastoni” dei tg, sulle pagine dei giornali. Siamo in piena Dichiarazia, una perversa spirale tra politica e media dove il fumo verbale annebbia i fatti, le inchieste, l’attività politica seria. Qualunque critica diventa la “demonizzazione dell’avversario”, ogni accusa è “farneticante”, i giornalisti scomodi sono “faziosi”. In continue polemiche che montano furiose e sfumano nel nulla, la Casta dichiarante si rinfaccia “menzogne”, non accetta “lezioni” e non si fa certo “intimidire”. E dietro la cortina delle chiacchiere nega l’evidenza, si contraddice senza pudore, afferma tutto e il contrario di tutto. Ma la rappresentazione che va in scena non ha niente a che vedere con la realtà.
Mario Portanova ci invita a capire trucchi, frasi fatte, voli pindarici e sviolinate, che non hanno colore né schieramento. Perché mai come in politica tra il dire e il fare c’è di mezzo un mare (di parole).

L’Italia è una Repubblica
fondata sulla chiacchiera.
Dichiarare non stanca,
annebbia la realtà e
assicura carriere e poltrone.
Bugie, promesse e vacuità
della nostra casta politica.

”Ognuno dica la sua, che sommata alle altre finisce nel pentolone del niente.”
Giorgio Bocca

Ogni giorno i politici ci inondano di migliaia di parole in libertà. Promesse, smentite, voltafaccia, bugie, insulti e banalità dilagano nelle agenzie di stampa, nei “pastoni” dei tg, sulle pagine dei giornali. Siamo in piena Dichiarazia, una perversa spirale tra politica e media dove il fumo verbale annebbia i fatti, le inchieste, l’attività politica seria. Qualunque critica diventa la “demonizzazione dell’avversario”, ogni accusa è “farneticante”, i giornalisti scomodi sono “faziosi”. In continue polemiche che montano furiose e sfumano nel nulla, la Casta dichiarante si rinfaccia “menzogne”, non accetta “lezioni” e non si fa certo “intimidire”. E dietro la cortina delle chiacchiere nega l’evidenza, si contraddice senza pudore, afferma tutto e il contrario di tutto. Ma la rappresentazione che va in scena non ha niente a che vedere con la realtà.
Mario Portanova ci invita a capire trucchi, frasi fatte, voli pindarici e sviolinate, che non hanno colore né schieramento. Perché mai come in politica tra il dire e il fare c’è di mezzo un mare (di parole).

Commenti

Autore


  • Mario Portanova

    Mario Portanova scrive per “Diario”, “l’Espresso”, “Wired” e “Altreconomia”. Ha collaborato con la trasmissione Blunotte-Misteri italiani. Ha pubblicato Mafia a Milano (1996) con Fra [...]


Caratteristiche


    • Marchio: Bur
    • Collana: FUTUROPASSATO
    • Prezzo: 10.00 €
    • Pagine: 322
    • Formato libro: 20 x 13
    • Tipologia: BROSSURA
    • Data di uscita:
    • ISBN carta: 9788817032728
    • ISBN E-book: 9788858653036

Loading...
corner-top

Dai una tua valutazione

Ti fa sentire:

Condividi su Facebook la tua valutazione

Questo libro mi fa sentire

Lo voglio leggere

Il caso di Harry Quebert

Joel Dicker



Loading...