Rizzoli Libri

Icona Login Accedi

Almanacco BUR

AA.VV.

Bur
Copertina di: Almanacco BUR

A cura di Roberto Andreotti

Mario Lavagetto / Alessandro Serpieri / Valerio Magrelli / Edoardo Sanguineti / Seamus Heaney / Durs Grünbein / Tony Harrison / Gianpiero Rosati / Marco Fernandelli / Tonio Hölscher / Carmine Catenacci / Gianluigi Baldo / Sergio Casali / Alessandro Barchiesi / Paolo Fedeli / Franz H. Link / Rama Kundu / Alessandro Fo / Jolanda Insana / Franca Ela Consolino / Alfonso Traina / Franco Serpa / Robert Lowell / Francesco Rognoni / Caterina Ricciardi / Massimo Bacigalupo / Viola Papetti / Ivan Tassi / Daniele Giglioli

Per far parlare gli antichi dobbiamo nutrirli con il nostro sangue.
U. von Wilamowitz

Mentre il latino e il greco si allontanano (irreversibilmente?) dall’orizzonte delle nuove generazioni, i media non smettono di pescare alla grossa nell’immaginario degli antichi magnificandone la sorprendente attualità sulla base di banali analogie, false friends concettuali: ma è solo marketing.
Che il classico sia sempre attuale è vero, nel senso però della sua memoria culturale, all’opposto dell’attualismo a buon mercato, miope, riduzionista, pseudo-sentimentale. C’è bisogno allora di tornare a dialogare con i classici da una seria prospettiva storica, sottraendoli alla fissità del luogo comune.
Questo almanacco periodico, che con il primo numero festeggia i 60 anni della BUR, lancia una sfida a “trafficarli” come formidabili antagonisti, fino ad ammetterli nell’agone conoscitivo della nostra vita. L’intenzione è quella di avviare una discussione/confronto coinvolgendo in un viaggio intellettuale chiunque sia disposto a misurarsi con modelli di lettura molteplici e inattesi. Avvicinati con questo spirito di curiosità vorace e apertura mentale, i classici smetteranno le vesti stereotipe di cui il presente li ricopre e, pur continuando a parlare con la loro voce, alzeranno il proprio livello di energia. A noi il compito di caricargli le batterie, incalzarli con urgenti e sempre nuove domande di senso, mettere in relazione il loro sistema espressivo con il nostro.


Roberto Andreotti lavora al “manifesto”, dove è editor di “Alias”. In BUR ha pubblicato Classici elettrici. Da Omero al tardoantico (2006) e Ritorni di fiamma. Augusto, Virgilio, Ovidio e altri classici (2009).

Libri Correlati

vedi tutti